Due parole semiserie sulla vita da freelance (libero professionista non rende bene l'idea)

La premessa naturalmente è che il gioco vale la candela... ma la lista dei "pro" e dei "contro" è ben bilanciata!

Freelance è un termine inglese che compare la prima volta (credo) nel romanzo Ivanhoe,  "free lance" ovvero lancia-libera, un soldato  professionista che in passato non serviva un signore solo, ma si metteva al servizio di chiunque lo pagasse...
Detto così non suona nemmeno troppo bene, ma in effetti rende l'idea :)

Penso che in ogni professione ci possa essere spazio per chi non ama le strutture troppo grandi e vuole mantenere ampi margini di libertà... senza però dimenticare che la libertà è forse il bene più prezioso, e , normalmente si paga cara.

Certo i vantaggi di essere un mercenario informatico (ah ah) non sono pochi, ma è davvero sorprendente quanto rapidamente possano trasformarsi in svantaggi.


In ogni caso, ecco la mia personale graduatoria:

  1. Sono il capo di me stesso: controllo completo del flusso di lavoro
    *se però mi capita di seguire l'intuizione sbagliata posso davvero incasinarmi di brutto, e non posso scaricare colpe su nessuno...e per inciso essere il capo maniaco del controllo di un te stesso  troppo intraprendente può mandare ai matti molto alla svelta.
  2. Grande flessibilità in termini di orario e giorni liberi 
    *ma sono un tipo puntiglioso e mi può succedere (spesso) di non staccare mai del tutto, alla lunga è stressante (molto)
  3. Autonomia creativa e commerciale: faccio quello che mi piace e decido io quanto vale!
    *pur disponendo di una buona dose di autostima, fare i conti con il mercato può essere davvero frustrante, senza contare che tutto il rischio d'impresa è sulle tue spalle (e a volte lo senti bello pesante... tipo sacco di mattoni)
  4. Possibilità di crescita e successo
    *Pur considerando la paterna benevolenza che lo Stato nutre per le partite iva (ha ha) , è sempre più difficile trovare il modo di raggiungere la vetta professionale...qualunque cosa possa significare. Gli ostacoli sono molti e alcuni a volte sembrano inamovibili, ma se continuo a provarci è perchè sotto sotto spero di riuscire a smuoverli :)

 

Chiudo questa parentesi con una frase di Winston Churchill di cui sono un appassionato ammiratore:

"Molte persone vedono l'impresa privata come una tigre feroce, da uccidere subito.
Altre invece come una mucca da mungere.
Pochissime la vedono com'è in realtà:
un robusto cavallo che, in silenzio, traina un pesante carro."

Copyright © 2017 - VECTORdesign Via Trivella,3 25016 Ghedi Brescia ITALIA
Email info@vectordesign.it Tel 030.9170516 Cell 338.4134572
P.iva 03588760177
VECTORdesign